12,255

azioni nel 2016

Discover them!

You are offline: login here

Riduzione – riduzione in senso stretto e riduzione alla fonte

Ridurre significa, in primo luogo, utilizzare meno risorse. La riduzione comprende sia la riduzione in senso stretto sia la riduzione alla fonte: può essere definita come la gamma completa di misure e azioni adottate prima che una sostanza, un materiale o un prodotto diventi un rifiuto.

Il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto!

In questa pagina troverete moltissime idee per le azioni che si possono realizzare durante la SERR con un focus sulla riduzione dei rifiuti. In più, vi invitiamo a dare un’occhiata alle migliori azioni delle passate edizioni della SERR.

Reduce Waste
Azione SERR 2013: Salvare gli avanzi! Helsingborg, SE. © NSR

Idee per l’azione – Riduzione

Le campagne di informazione:

  • Stand informativo sugli impatti economici, sociali e ambientali dei rifiuti e della necessità di ridurli;
  • Dibattito o conferenza per discutere del problema;
  • Produrre video sull’impatto dei rifiuti che produciamo e sulla necessità di ridurli attraverso I vari canali disponibili (YouTube, Facebook, Twitter, TV, Cinema…);
  • Visite a siti come luoghi in cui si fa compostaggio, luoghi di scambio e di economia sociale, negozi in cui si riparano bici, strumenti, abiti, mobili o elettrodomestici, seguiti da un dibattito;
  • Proiezione di film sul tema (Meno 100 Chili, Trashed, Plastic Paradise, Bag it!, Waste Land) seguiti da un dibattito con consigli sui gesti quotidiani per ridurre i rifiuti;
  • Un concorso sulla riduzione dei rifiuti (di documentari/giochi/foto…);
  • Promozione di targhe “No pubblicità anonima in buca” per le buche delle lettere;
  • Dimostrare il ridotto impatto ambientale del tuo posto di lavoro a causa delle misure intraprese sulla riduzione dei rifiuti;
  • Parlare con I bambini sulla produzione da parte loro di rifiuti e sulla sensbilità di quanti rifiuti producano sia a scuola che a casa;
  • Concorso di idee a scuola: come possiamo ridurre I rifiuti?
  • Promuovere una carta fedeltà per gli eco cittadini che premia I comportamenti virtuosi dei cittadini o promuove il business sostenibile;

Ridurre l’uso delle risorse:

  • Azione “Water Bar”: assaggio ad occhi chiusi di vari tipi di acqua, inclusa l’acqua del rubinetto;
  • Promuovere l’uso dei pannolini lavabili;
  • Azioni di riduzione dei rifiuti negli uffici (stampa fronte-retro, uso di carta da recupero, bere acqua del rubinetto, ecc..)
  • Lancio di prodotti di eco-design;
  • Adottare una politica di acquisti green per uffici/scuole/mense e imprese
  • Installare fontanelle d’acqua
  • Promuovere l’uso di tazze in ceramica

Ridurre gli imballaggi superflui:

  • Usare borse in tela o in plastica compostabile;
  • Riutilizzare gli imballaggi per altri scopi;
  • Attività ricreative con i bambini con gli imballaggi;
  • Laboratori, per esempio un corso su come l’imballaggio dei prodotti alimentari potrebbe essere limitato
  • Azione “Apertura della confezione” alla cassa e sensibilizzazione sui sacchetti di plastica monouso
  • Confronto tra carrelli: Chi ha acquistato i prodotti con meno imballaggi? Come possiamo migliorare la nostra spesa per evitare un eccesso di imballaggi?
  • Pannelli informativi nei supermercati che aiutano il consumatore a optare per i prodotti con meno imballaggi
  • Promuovere / regalare borse riutilizzabili per gli acquisti e promuovere l’uso di scatole di cartone del supermercato vuote
  • Sviluppare un’idea su come riutilizzare gli imballaggi usati nella tua azienda
  • Adottare una politica di acquisti sostenibili per articoli per ufficio/ linee di produzione / forniture di cucina

Ridurre lo spreco di cibo:

  • Pranzi/picnic/cene a zero rifiuti
  • Laboratorio: cucinare con gli avanzi
  • Laboratorio su come leggere le etichette (consumare entro, preferibilmente entro..)
  • Proiezione di corti sullo spreco di cibo. Puoi contattare Cinemambiente (www.cinemambiente.it)
  • Inizia il compostaggio al lavoro o a casa
  • Inizia il compostaggio di comunità
  • Aiutare i consumatori a fare la spesa, per esempio facendo l alista, per evitare acquisti inutili
  • Laboratorio: come evitare sprechi di cibo al supermercato e a casa?
  • Aiuta la caffetteria, il bar o la mensa scolastica a ridurre lo spreco di cibo

Nel 2014, la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è stata incentrata sulla riduzione dei rifiuti alimentari. Puoi trovare schede informative su come realizzare azioni nell’ambito della lotta contro gli sprechi alimentari sulla pagina delle Giornate tematiche di prevenzione 2014.

Qualunque sia il tipo di azione che si decida di fare: ricordati di scattare foto e video e di utilizzare questi materiali per mostrare i risultati e pubblicarli su tutti i canali d’informazione disponibili (media, stampa, ufficio informazioni, social media ecc.)

Perché la riduzione dei rifiuti è importante?

La riduzione dei rifiuti è un’emergenza per l’Unione europea. I rifiuti domestici hanno raddoppiati il loro peso dal 1970 e si attestano ad un livello alto da circa da 15 anni. Nel 2011, 500 kg di rifiuti urbani sono stati generati per persona negli Stati membri dell’UE (UE-27, la media Fonte:. Eurostat). Questi rifiuti sono il risultato di modalità non sostenibili di produzione e di consumo. Inoltre, il consumo di prodotti (tra cui la loro produzione, trasporto e distribuzione rappresenta quasi il 50% delle emissioni che contribuiscono al cambiamento climatico). Questo aumento della quantità di rifiuti da gestire richiede più infrastrutture di raccolta e di trattamento, il cui costo mette a dura prova i bilanci delle autorità pubbliche locali e regionali. In questo contesto, la riduzione dei rifiuti è diventato un concetto semplice ed essenziale: si tratta di un fattore tecnico fondamentale nella gestione dei rifiuti a livello locale, ma anche un concetto che dovrebbe ricordarci della scarsità delle risorse naturali.