16570

Actions in 2019

Take part!

You are offline: login here

A green future? It’s now | Un futuro verde? É ora

Location

Street: Corso IV novembre
Number: 77
Town/City: Catania
Postal code: 95122
Country: Italy


About The Action Developer (the structure)

Name of structure/entity: Archè Impresa Sociale s.r.l.

Type of structure/entity: Educational Establishment

Website: www.archeonline.com

Contact preference: Telefono (+39) 095315349 comunicazione@archeonline.com www.archeonline.com facebook.com/archeimpresasocialesrl twitter.com/arche_online


The EWWR Action Proposal

Themes Covered: Strict avoidance and reduction at source, Reuse and preparing for reuse, Waste sorting and recycling

Dates of the proposed action: Monday, 18 November 2019, Tuesday, 19 November 2019, Wednesday, 20 November 2019, Thursday, 21 November 2019, Friday, 22 November 2019

Description of the EWWR action:
"A green future? It's now" ha come obiettivo la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei giovani allievi verso tutti quegli aspetti significativi per la formazione di cittadini responsabili e rispettosi dell’ambiente. Esso si inserisce all'interno del progetto più generale “Archè per l’ambiente”, consistente in una serie di iniziative ambientali rivolte agli allievi dei diversi settori professionalizzanti e, in generale, a tutta la comunità educativa. Tra le attività già svolte da Archè e inerenti al presente progetto vi sono: la partecipazione negli ultimi 4 anni al progetto “Ripuliamo Catania”, finalizzato alla sensibilizzazione della raccolta dei rifiuti lungo la scogliera catanese, e all'iniziativa “Meglio Parco che sporco” che prevedeva la raccolta dei rifiuti nei boschi etnei. Nel corso della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, in particolare, si metteranno in campo una serie di iniziative che coinvolgeranno tutte le discipline, nelle loro diverse articolazioni e specificità, al fine di fornire agli studenti un quadro unitario delle problematiche ambientali finalizzato alla riduzione dei rifiuti all'interno dell’ambiente scolastico, per il quale saranno attivati momenti di sensibilizzazione all'interno delle varie classi. Dal 18 al 22 novembre, in tutte le classi, un tutor, un responsabile di corso e un docente tecnico presenteranno lo scopo dell’iniziativa proposta da EWWE e il senso della partecipazione dell’Ente di formazione. Saranno proiettati documentari audiovisivi su queste tematiche e una testimonianza video realizzata in esclusiva da una biologa marina che si occupa di ricerche nel settore delle microplastiche presso l’università di Portsmouth. Successivamente si procederà all'analisi specifica delle buone prassi che si possono mettere in campo per il raggiungimento degli obiettivi previsti dal progetto, riassumibili nelle cosiddette “3 R”. A tale proposito seguono alcuni esempi di attività già previste: Agli studenti del Settore Benessere sarà proposta la realizzazione di alcuni oggetti, come porta penne o pennelli da tavolo, riutilizzando le bottiglie di plastica; saranno inoltre mostrati prodotti più eco-sostenibili, come ad esempio lo shampoo solido. Nel settore dell'estetica stanno emergendo i brand del beauty attenti all'impatto ambientale dei loro prodotti, e che pongono una particolare premura nella scelta dei loro ingredienti. In questo modo, si contribuisce a sensibilizzare i consumatori ad un uso eco-friendly del make-up e dei prodotti per la skincare, permettendo alle allieve di riuscire, nel loro piccolo, ad inquinare di meno e a poter riciclare con facilità i packaging dei propri acquisti. Inoltre, le allieve del settore estetica saranno impegnate nella preparazione di cosmetici da prodotti naturali ed ecologici, durante le attività laboratoriali. Gli allievi del Settore Ristorazione sensibilizzati dalle attività didattiche di educazione ambientale, procederanno alla raccolta differenziata dell’organico nei rispettivi laboratori di sala, cucina e pasticceria così da poter conferire il materiale raccolto presso la compostiera didattica. Tra le scelte che saranno presentate durante la SERR c’è la decisione di sostituire tutti i prodotti in plastica monouso, processo già in corso da alcuni mesi. Attività comuni previste per tutti gli allievi di tutti i percorsi formativi: Per diminuire il consumo di plastica gli allievi faranno un’attività di raccolta e monitoraggio giornaliero, mensile e annuale della plastica raccolta all'interno delle aule. Lo scopo di questo conteggio mira a valutare se c’è una diminuzione del consumo di plastica e serve a sensibilizzare gli allievi, ad esempio, all'utilizzo di borracce. Arredo nei cortili e in alcuni ambienti interni con dei pallet riciclati provenienti da alcuni fornitori di materie prime. Differenziata in classe con l’installazione di 4 cestini diversi per la raccolta di plastica, carta, indifferenziata e organico. Tutti gli scarti provenienti dalla raccolta dell’organico saranno utilizzati per la compostiera didattica sita all'interno del giardino scolastico. Il compost diventerà concime per l’orto didattico già attrezzato e operativo. Al fine di documentare le differenti fasi del progetto, verrà realizzato un prodotto audio-visivo che sarà messo a disposizione anche delle famiglie degli allievi. Please describe the target audience and how the action motivated its public/target audience, as well as the number of participants Il pubblico a cui è rivolta questa iniziativa sono gli allievi, i loro genitori e tutto il personale dell’ente. Si intende sensibilizzare quante più famiglie possibili alla raccolta differenziata, al riutilizzo di materiali e alla scoperta di nuovi materiali riciclabili da poter utilizzare nella vita quotidiana, nel segno di una cultura sempre più ecosostenibile, in linea con quanto si sta promuovendo da più parti a livello globale. Il 22 novembre ci sarà un momento conclusivo in cui si verificheranno i risultati ottenuti grazie al progetto. Dopo aver individuato i punti critici si studieranno le possibili azioni di miglioramento che diverranno parte dei rinnovati processi formativo-educativi. Il numero di partecipanti previsto è di circa 900 unità di cui 800 giovani studenti.

We use cookies to improve your experience on our website. By browsing this website, you agree to our use of cookies.